7 tecniche di cucina che un aspirante cuoco deve assolutamente conoscere

  • 20/03/23
  • 6 min di lettura
  • News
Ragazza con grembiule da cucina che brandisce una padella e un mestolo.

La cucina è un'arte che ha radici profonde nella storia dell'umanità, ma allo stesso tempo è una scienza in continua evoluzione, dove la creatività si mescola alla tecnica per dar vita a piatti gustosi e innovativi. Essere un cuoco richiede dedizione, passione e soprattutto una grande conoscenza delle tecniche di cucina di base.

Da come preparare le salse di base, alla tecnica di cottura corretta per ogni tipo di ingrediente, fino all'arte della presentazione del piatto, ogni passo è fondamentale per diventare un buon chef.

In questo articolo ti illustreremo 7 tecniche di cucina che non possono mancare nel tuo repertorio. Le conosci tutte? Continua a leggere per scoprirlo!


Lessatura

La lessatura è una tecnica di cottura che consiste nel cucinare gli alimenti immersi in un liquido, solitamente acqua, brodo o vino, a una temperatura di poco inferiore al punto di ebollizione.

Questa tecnica di cucina viene utilizzata soprattutto per alimenti come carni, verdure e legumi, che richiedono una cottura lenta e a bassa temperatura per diventare morbidi e gustosi.

Durante la lessatura, gli alimenti assorbono il sapore del liquido in cui vengono cotti, che può essere arricchito con spezie, erbe aromatiche o altri ingredienti a seconda delle esigenze.

Per la lessatura è bene utilizzare pentole capienti e col fondo spesso, in modo da distribuire uniformemente il calore e consentire una cottura lenta e omogenea.

La lessatura è una tecnica molto versatile e semplice, ma richiede attenzione nella scelta del liquido e del tempo di cottura per ottenere risultati ottimali.


Brasatura

La brasatura consiste nel cuocere lentamente i cibi (specialmente i tagli di carne rossa particolarmente fibrosi) in un liquido aromatico, solitamente vino o brodo, a bassa temperatura e a lungo, in un recipiente chiuso come una casseruola o una pentola a pressione.

La brasatura richiede attenzione nella scelta del taglio di carne e nella preparazione del liquido di cottura, che può essere arricchito con verdure, spezie e aromi a seconda delle preferenze.


Cottura sottovuoto

La cottura sottovuoto è una tecnica di cucina che prevede la preparazione delle pietanze in sacchetti ermetici sottovuoto e la loro cottura in un bagno d'acqua a bassa temparatura.

È una tecnica che permette di ottenere alimenti molto morbidi, gustosi e succulenti, in quanto la bassa temperatura di cottura preserva la consistenza e il sapore degli alimenti, evitando la perdita di umidità.

La cottura sottovuoto è particolarmente indicata per alimenti delicati, come il pesce, che rischiano di rompersi o disfarsi durante la cottura tradizionale.

È inoltre una tecnica che richiede l'utilizzo di apparecchiature specifiche, come i termocircolatori (noti anche come Roner), e il controllo costante della temperatura e del tempo di cottura.


Cottura al forno

La cottura al forno è una tecnica molto diffusa, che consiste nel cuocere gli alimenti all'interno di un forno a temperature variabili. Questa tecnica di cottura è decisamente versatile e può essere utilizzata per cuocere una vasta gamma di alimenti, dalle carni alle verdure, dai dolci ai lievitati.

La cottura al forno prevede l'utilizzo di pentole e teglie adatte, in cui gli alimenti vengono posti insieme a eventuali condimenti o marinature, e può essere effettuata in diversi tipi di forno: forno statico, forno a convezione forzata e forno a convezione a vapore (sia elettrici che a gas).

La cottura al forno consente di ottenere alimenti cotti uniformemente, con una crosticina croccante e una consistenza morbida e succulenta.

Il forno a legna, il più antico e affascinante, può raggiungere temperature molto elevate (intorno ai 500°), e arricchire il profilo gusto-olfattivo dei cibi in base al combustibile usato (in genere legna).


Cottura al cartoccio

La cottura al cartoccio consiste nella cottura degli alimenti all'interno di un cartoccio di carta forno o alluminio. È ideale per cucinare pesce, verdure o carni bianche, e consente di mantenere intatto il sapore e le proprietà degli alimenti.

Per preparare un cartoccio, è sufficiente tagliare un foglio di carta forno o alluminio e posizionare al suo interno gli ingredienti, insieme a eventuali condimenti o aromi. Il cartoccio va poi chiuso ermeticamente e posto in forno per la cottura.

La cottura al cartoccio permette di cuocere gli alimenti in modo uniforme e mantenere intatti i loro sapori e profumi.

Si tratta di un tipo di cottura particolarmente salutare, in quanto non richiede l'utilizzo di grassi aggiunti e consente di mantenere inalterati i valori nutrizionali degli alimenti.


Marinatura

La marinatura consiste nel lasciare a bagno gli alimenti in una miscela di liquidi e aromi per un certo periodo di tempo. Questa tecnica di preparazione è molto comune per la carne e il pesce, ma può essere utilizzata anche per le verdure.

La marinatura consente di ammorbidire gli alimenti, renderli più saporiti e aromatici e aiutarne la cottura. In genere, una marinatura è composta da acidi come il limone, il vino o l'aceto, che aiutano a sciogliere le fibre della carne e del pesce, e da aromi come aglio, erbe aromatiche, spezie e olii, che conferiscono sapore e profumo ai cibi.

La durata della marinatura dipende dal tipo di alimento e dalla miscela di liquidi e aromi scelta, ma in genere va da alcune ore fino a una notte intera.


Affumicatura

L'affumicatura è una tecnica di cottura che consiste nell'esporre gli alimenti al fumo prodotto dalla combustione di legni aromatici come il faggio, il ciliegio o il rovere. Questa tecnica di cucina viene utilizzata soprattutto per carne, pesce e formaggi, e conferisce loro un sapore affumicato intenso e particolare.

L'affumicatura può avvenire sia a caldo che a freddo, a seconda del tipo di alimento e dell'intensità di affumicatura desiderata. Nella tecnica a caldo, gli alimenti vengono cotti contemporaneamente all'affumicatura, mentre nella tecnica a freddo, gli alimenti vengono esposti al fumo senza subire una vera e propria cottura.

Per l'affumicatura a caldo, si utilizzano spesso barbecue o forni affumicatori, mentre per l'affumicatura a freddo si possono usare dispositivi specifici come camere di affumicatura o pentole con coperchio.

L'affumicatura è una tecnica di cucina che richiede cura e attenzione, ma se eseguita correttamente può conferire un sapore e un aroma unici ai tuoi piatti.


Conclusioni

In conclusione, conoscere queste 7 tecniche di cucina è un ottimo punto di partenza per diventare un cuoco migliore. Tuttavia, queste tecniche rappresentano solo la punta dell'iceberg di ciò che c'è da imparare nel mondo della cucina. L'arte culinaria è un percorso di apprendimento continuo, e c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire e da sperimentare.

Ricorda che per migliorare le tue abilità culinarie, è importante acquisire conoscenze e praticare costantemente. Non aver paura di sperimentare e di sbagliare: gli errori sono parte del processo di apprendimento.

Se sei alla ricerca di opportunità di lavoro come cuoco o aiuto cuoco, forse ti interesserà scoprire Jojolly, l’app gratuita che ti aiuta a trovare il lavoro su misura per te nel settore della ristorazione, anche se hai poca o nessuna esperienza.

Grazie a Jojolly potrai trovare posizioni di lavoro adatte alle tue esigenze e migliorare le tue abilità culinarie con l’esperienza “sul campo”.

Non aspettare oltre, scarica adesso l’app di Jojolly!



Scopri articoli simili

Come si serve ai tavoli: consigli e trucchi di Jojolly

Come si serve ai tavoli: consigli e trucchi di Jojolly

  • 22 mag 2023
  • 4 min
  • News

Se lavori nella ristorazione, sai quanto sia importante offrire un servizio impeccabile ai tavoli. Il modo in cui il cibo viene presentato e servito può fare la differenza tra un cliente soddisfatto e uno deluso. In questo articolo vedremo una vera a propria guida come servire ai tavoli seguendo le regole in modo preciso e senza fare errori.

Come diventare un professionista della ristorazione: tutto quello che devi sapere

Come diventare un professionista della ristorazione: tutto quello che devi sapere

  • 08 mag 2023
  • 4 min
  • News

Per diventare un professionista della ristorazione, ci sono alcune competenze che devi avere. Prima di tutto, devi avere una forte etica del lavoro e una grande passione per il cibo e per il servizio ai clienti.

Formazione finanziata per il tuo ristorante in Lombardia: forma, assumi e risparmia con Jojolly Academy

Formazione finanziata per il tuo ristorante in Lombardia: forma, assumi e risparmia con Jojolly Academy

  • 17 apr 2023
  • 8 min
  • News

La selezione di personale qualificato e adatto al tuo locale richiede tempo e risorse, spesso senza portare ai risultati sperati. Ma da oggi c'è una soluzione: Jojolly Academy.